Area di crisi Livorno, prorogato il bando Invitalia

livorno

Area di crisi di Livorno: i termini per la presentazione della domanda di agevolazioni per investimenti al Polo produttivo dei Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo sono stati posticipati alle ore 12 del 6 marzo 2017 (apertura dello sportello) e fino alle ore 12 del 7 aprile 2017

I termini sono stati posticipati perché non è ancora terminato l’iter per la registrazione dell’accordo di programma, firmato il 20 ottobre scorso, presso la Corte dei Conti. Prosegue, nel frattempo, l’attività di promozione e informazione messa in campo da Regione Toscana e Invitalia (il soggetto gestore del bando) per favorire coloro che intendono insediarsi nell’area livornese con il programma di incontri messo in cantiere per presentare le agevolazioni a disposizione delle imprese che intendono investire nel polo produttivo.

Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 10 febbraio, dalle ore 11, presso l’interporto di Guasticce, nel Comune di Collesalvetti.
Dopo i saluti del sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci, dell’amministratore delegato dell’Interporto Toscano Vespucci Bino Fulceri e del consigliere del presidente Rossi per i lavoro, Gianfranco Simoncini, via agli interventi degli esperti di Regione e Invitalia, che illustreranno nel dettaglio i vari strumenti nazionali e regionali messi in campo per le aree di crisi.

Saranno, tra l’altro, fornite informazioni sul bando per gli incentivi occupazionali, prorogato a tutto il 2017 e sugli interventi formativi e i voucher per i lavoratori, compresi quelli impiegati in lavori di pubblica utilità.

Nel primo pomeriggio, a partire dalle 14, partiranno gli incontri one-to-one con le imprese interessate ad approfondire singoli aspetti tecnici dei diversi strumenti.
Per iscriversi agli incontri di approfondimento è necessario inoltrare la richiesta, entro le ore 18 del 7 febbraio, all’indirizzo rilanciolivorno@invitalia.it specificando nome, denominazione impresa, descrizione sintetica progetto, dimensione investimento, numero occupati ipotizzati, tipo di incentivo richiesto (nazionale o regionale).