Donne e management: contraddizioni, nuovi obiettivi e strategie vincenti

convegno-milano

Il report del convegno organizzato a Milano

Un panel qualificato di keynote speaker si è confrontato sulle tematiche relative alla
managerialità femminile e sono stati presentati casi aziendali ed esperienze individuali per
dare fondamento concreto alle riflessioni teoriche.
Il convegno si è articolato in tre parti, la prima concernente il quadro di riferimento degli
aspetti della crescita delle donne nei ruoli apicali, la seconda relativa a case history
aziendali, la terza infine per individuare, con tutte le relatrici, i mainstream per le azioni da
realizzare al fine di sostenere la crescita delle donne nei ruoli apicali.
Cristina Bombelli – CEO di Wise Growth, Carolina Pellegrini – Consigliera Regionale di
Parità, Francesca Zajczyk – Professoressa ordinaria di Sociologia Urbana Università di
Milano Bicocca, Donatella Martini – Presidente di Donne in Quota e Cinzia Boschiero,
Titolare di E.C. Partners, specializzata nei programmi europei di ricerca, salute e
innovazione porteranno il loro contributo per delineare gli aspetti teorici  del dibattito sociale e politico che ha caratterizzato le riflessioni sulla cultura di genere.
Daniela Bandera, presidente nazionale di EWMD che ha condotto il dibattito ha commentato
così la seconda parte: “Abbiamo coinvolto esperienze e casi aziendali che aiutino ad individuare strategie di successo per le imprese e per le donne che desiderano investire nel proprio lavoro.

Sabina Leoni – Responsabile formazione Banca Popolare di Milano e Renata Maria Duretti – HR Country Manager IKEA Italia mentre Annamaria Gandolfi – Consigliera di Parità della
Provincia di Brescia e Elisa Terraneo – Marketing Manager EF Corporate Solutions Italia
focalizzeranno il loro intervento sulle competenze femminili e sul rapporto donna e lavoro.

Caterina Della Torre – Esperta in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione,
tratterà dell’esperienza di Dols, donne on line e Valentina Garonzi – CEO di Diamante, una
innovativa start up al femminile, innovativa e creativa ha trattato del contributo che le donne portano all’impresa. La fotografia delle donne oggi nell’impresa è stata tracciata da Sabrina Colombo – CF Coach and Sr Business Consultant e da Donatella Martini – Presidente di Donne in Quota che ha focalizzato il suo intervento sulla Cultura di genere per avvicinare le donne alla politica.

Ha chiuso la seconda parte LeoNilde Carabba, Artista Professionista che ha dovuto affrontare la difficile ricomposizione tra l’essere artista da un lato e professionista
dall’altro.

In questo modo EWMD mette a disposizione delle partecipanti al convegno, non
solo riflessioni di alto livello, ma anche casi concreti a cui ispirarsi quando si vuole creare un ambiente organizzativo Women friendly. Questo modo di operare di EWMD fa sì che le
iniziative abbiano sempre molto seguito ma soprattutto siano utili per le associate e per
coloro che condividono i valori di cui EWMD è portatrice”.

Con il supporto di Paola Rulfi e Giuliana Ferrari, Professional Coach & Trainer, i lavori si
sono chiusi con l’individuazione delle strategie vincenti per coniugare le ambizioni lavorative con l’essere donna a 360 gradi.
L’evento rappresenta il primo intervento di EWMD a Milano, Marina Mele, responsabile dello
start up del chapter EWMD di Milano spiega le ragioni per cui anche a Milano ci sia bisogno
della presenza attiva di EWMD: ” Sono totalmente convinta che sia necessario dedicare
progettualità e passione al mondo delle donne che tanta strada hanno percorso in questi
anni e ancora molta ne hanno da percorrere. Sono altresì convinta che oggi molte donne
abbiano una migliore coscienza e sensibilità economica nei diversi ambiti della loro vita. E
certamente ci dobbiamo occupare di come saper fare la differenza anche in questo
complesso “ambiente” da sempre nelle mani degli uomini. Grazie a questo eterno
multitasking, ormai talvolta condanna e talvolta reale vantaggio competitivo, la valutazione di cosa sia più urgente e cosa sia più importante nei diversi momenti della giornata diviene un tema prioritario poiché rappresenta una delle più profonde difficoltà fonti di sofferenza delle donne.

Per tutte queste ragioni credo che l’approccio concreto, immediato, coinvolgente e
competente che contraddistingue EWMD possa trovare uno spazio importante anche a
Milano e di questo intendo prendermi cura.”
EWMD, Network Internazionale per lo Sviluppo della Professionalità Femminile
Un progetto, un sogno che negli anni è diventato — grazie alle persone che l’hanno supportato, sostenuto, nutrito — una realtà concreta e sempre più attiva nel mondo. Un’associazione che da oltre 30 anni è presente su scala internazionale, che sta dalla parte delle donne e delle pari opportunità.
Presente in oltre 14 Stati tra Europa e resto del mondo, EWMD si batte per un maggiore equilibrio fra i due generi sul posto di lavoro, per l’aumento del numero delle donne in posizioni di responsabilità e per un equilibrio del tempo vita-lavoro più sostenibile.
Le Socie EWMD sono convinte che la differenza di genere sia un valore e che questo valore possa fare la differenza quando viene portato ai ruoli apicali delle organizzazioni: una sfida, quella di unire caratteristiche diverse tra loro, che, se affrontata in modo consapevole e senza pregiudizi di sorta, conduce a risultati aziendali incredibili, in cui in tutta l’organizzazione raggiunge l’apice qualitativo.