Liguria: bando nuovi corsi di Istruzione Tecnica Superiore finanziati

its-liguria

Annunciata l’apertura del bando per nuovi corsi di Istruzione Tecnica Superiore (ITS) finanziati dalla Regione Liguria con il Fondo Sociale Europeo. La Collaborazione è tra Regione, Accademia Italiana Marina mercantile e MSC Crociere, che garantirà il 70% delle assunzioni

La Regione Liguria finanzierà con 600.000 euro del FSE (Fondo Sociale Europeo – PO FSE 2014/2020) due nuovi percorsi biennali di Istruzione tecnica superiore organizzati dall’Accademia italiana Marina mercantile.
I corsi saranno diretti alla formazione dei futuri “Middle Manager hotel di bordo” e, per la prima volta, dei “Multimedia Technician” di MSC Crociere, la più grande compagnia privata di crociere al mondo la quale garantirà il 70% delle assunzioni di chi completa il percorso formativo con successo.

Si tratta di un progetto innovativo di formazione relativo al settore marittimo che comprende anche periodi di stage tramite imbarchi sulle navi di MSC Crociere. La società metterà a disposizione anche i propri manager per le testimonianze in aula, alule che a loro volta verranno messe a disposizione dal Comune di Lavagna che offrirà gli spazi della rinomata Villa Spinola Grimaldi all’Accademia Italiana Mercantile per lo svolgimento dei corsi, che si concluderanno con un esame finale. Il bando di concorso per l’iscrizione ai corsi è stato aperto il 24 febbraio.

I percorsi di Istruzione Tecnica Superiore avranno una durata di due anni e si comporranno di 1.800 ore suddivise in 1.100 ore di teoria/pratica e 700 ore di stage, per un totale di 44 allievi iscritti.

Il Middle Manager hotel di bordo

La prima figura di tecnico superiore che uscirà da uno dei due corsi è quella del “Middle Manager hotel di bordo”, una posizione già esistente in tutti i campi del dipartimento alberghiero a bordo delle navi MSC Crociere e che si occupa in particolare della gestione dei servizi a supporto dei passeggeri (Accounting Manager, Event Manager, Concierge, ecc.) con competenze specialistiche e responsabilità relative a tutte le attività di bordo escluse quelle di coperta e macchina.

Il Multimedia Technician

La seconda figura di tecnico superiore prevista, il “Multimedia Technician”, è invece una figura professionale innovativa e mai formata in precedenza. Essa prevede elevate abilità pratiche e competenze specialistiche nell’ambito dei diversi sistemi di comunicazione multimediali di bordo. Questo tipo di professionalità è particolarmente richiesta all’interno delle navi smart ships di MSC Crociere, uniche nel loro genere, come nel caso di MSC Meraviglia, la prima nave MSC da crociera di nuova generazione che entrerà in servizio a giugno 2017 e che proprio a Genova avrà il suo home port.

I commenti
“Con l’avvio di due nuovi corsi ITS” ha dichiarato l’Assessora regionale alla Formazione, Ilaria Cavo, “si inaugura un polo formativo per Accademia, a Lavagna, nel cuore del Tigullio, assolutamente innovativo. La tipologia dei due corsi avviati dimostra come siano varie e nuove le figure richieste dal mercato crocieristico: in particolare, il corso per “multimedia Technician” (che formerà esperti in campo di comunicazioni multimediali) è una novità assoluta nel panorama della formazione italiana, e rappresenta un filone su cui si dovrà continuare a puntare. L’accordo tra Accademia e Msc, basato su una garanzia occupazionale del 70 per cento, è un segnale che deve arrivare forte soprattutto ai ragazzi. Devono capire che il settore crocieristico, in espansione, è uno dei quelli su cui investire. Peraltro questo è dei messaggi lanciati chiaramente ai giovani durante il Salone Orientamenti dell’autunno scorso”.

Pierfrancesco Vago, Presidente Esecutivo di MSC Cruises, ha sottolineato: “la Liguria – e Genova in particolare – hanno da sempre avuto un ruolo centrale nelle strategie di sviluppo per il nostro business crociere e per tutto il Gruppo MSC. Oggi rappresentano un hub storico, risultato di una collaborazione di lunga data con le istituzioni locali e regionali basata su efficienza ed eccellenza. Siamo quindi particolarmente orgogliosi di poter essere in questa città oggi per inaugurare quella che ci auguriamo sia solo la prima fase di un ulteriore ambito di collaborazione con il territorio, questa volta rivolto alla formazione dei giovani cosi da averli al nostro fianco, in tutto il mondo, in questa fase di importante crescita che ci vedrà più che triplicare nei prossimi 10 anni le dimensioni anche solo del nostro business crociere e che ci porterà ad assumere per lo stesso più di 36 mila risorse in tutto il mondo.”

Eugenio Massolo, Presidente Accademia Italiana Marina Mercantile, ha aggiunto: “la collaborazione tra Accademia ed MSC Crociere, promossa dalla Regione Liguria, apre delle prospettive di ampio respiro nel campo della formazione marittima di alto livello; i vettori della flotta MSC sono caratterizzati da una avanzata tecnologia, a cui corrisponde una esigenza di formazione specifica per nuove figure professionali in grado di gestire, con adeguate competenze, la complessità impiantistica ed organizzativo-gestionale conseguente. Un nuovo impegnativo percorso per l’Accademia teso a soddisfare le esigenze di una primaria Compagnia di Navigazione, creando, nel contempo, concrete occasioni di lavoro per i nostri giovani, in segmenti del mercato ampiamente qualificati e innovativi”.

Il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha così commentato l’iniziativa: “fin dal nostro insediamento ci siamo impegnati a fondo per avvicinare sempre di più i giovani al mondo del lavoro, attraverso una formazione di qualità, così da indirizzarli verso scelte future vicine non solo alle loro legittime aspirazioni ma anche alle reali esigenze del mondo del lavoro. Oggi con MSC Crociere e con l’Accademia Italiana della Marina Mercantile avviamo un importante percorso che vedrà la nascita nella prestigiosa sede di Villa Spinola Grimaldi di un nuovo polo di eccellenza per la formazione legata al comparto crocieristico, che è anticongiunturale, in continua crescita. E il nostro obiettivo è quello di formare i ragazzi orientandoli verso mestieri, anche innovativi come in questo caso, che offrano loro vere e concrete opportunità di occupazione”.