9° Congresso nazionale dei Consulenti del Lavoro

calderone

A Napoli. Riflessione sulle funzioni acquisite dalla Categoria e sui nuovi scenari professionali


In corso fino al 29 aprile la 9° edizione del Congresso nazionale dei Consulenti del Lavoro, una tre giorni per riflettere sulle funzioni e sulle riserve di legge acquisite dalla Categoria in questi anni, sulla consapevolezza del ruolo sociale e della centralità della sua azione nel mondo del lavoro e nella società.

“I nuovi scenari della professione tra opportunità e regole” non a caso è il titolo scelto per questo evento, nel cuore della città partenopea, presso il Teatro Augusteo.
“Il futuro della professione, le sfide e le tante opportunità offerte dalle nuove funzioni
saranno i temi portanti di un Congresso utile per capire quanta strada abbiamo fatto negli
ultimi anni e quanta ne potremo fare ancora”, commenta la Presidente del Consiglio
nazionale dei Consulenti del Lavoro Marina Calderone. “I Consulenti del Lavoro svolgono
ormai un ruolo centrale nel mercato del lavoro e sono infatti i primi analisti degli interventi
legislativi in materia lavoristica e dei loro effetti sull’occupazione”.
Un programma ricco di ospiti e dibattiti durante il quale si discuteranno e condivideranno
obiettivi e nuove opportunità professionali e saranno presentati due rapporti sul mercato del lavoro realizzati dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro e una ricerca del
Censis sulle prospettive future della Categoria.
“Il 9° Congresso arriva in un momento in cui è fondamentale per i Consulenti comprendere
quali sono i nuovi scenari e come prepararsi ad affrontarli” ha precisato la Presidente
Calderone. “Sono tante le domande che oggi necessitano, non solo di risposte concrete, ma
anche di una visione d’insieme del futuro. I Consulenti del Lavoro possono differenziarsi dai
loro competitor grazie alle funzioni e alle riserve di legge che hanno acquisito nel tempo
grazie al loro ruolo sociale e alla centralità del loro operato. A Napoli partiremo da queste
certezze per costruire le azioni di domani”, ha concluso.