Scuola, al via decreto su edilizia scolastica

La ministra Fedeli ha firmato il provvedimento da 238 milioni, finanziati altri 293 interventi

Buone notizie per gli istituti scolastici italiani. Sono 293 gli interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza delle scuole che potranno essere finanziati con i 238 milioni di euro previsti dal decreto firmato dalla ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli. Si tratta di risorse che rientrano nell’ambito del piano dei cosiddetti mutui ‘Bei’, i mutui agevolati per l’edilizia scolastica.

Le risorse stanziate si sommano ai 905 messi in campo nel 2015 sempre nell’ambito dei mutui Bei e spesi nel corso del 2016. I primi 905 milioni hanno consentito di finanziare 1.215 interventi, di cui 721 già conclusi. Con le economie di spesa relative al finanziamento del 2015 – pari a 200 milioni – sono stati autorizzati a fine 2016 altri 300 interventi che partiranno entro l’estate.

Lo scorso 6 aprile il ministero dell’Istruzione e la Struttura di Missione per l’edilizia scolastica di Palazzo Chigi hanno presentato presso la Banca europea per gli investimenti (Bei) il nuovo sistema di monitoraggio degli interventi di edilizia messo a punto per tenere sotto controllo in modo costante l’andamento dei cantieri e della spesa. Un monitoraggio ritenuto dalla Bei la migliore buona pratica a livello europeo in materia di edilizia scolastica.

Il decreto dovrà essere ora firmato dai ministri dell’Economia e delle Infrastrutture.