AIDDA: l’assemblea delle imprenditrici italiane ha eletto Claudia Torlasco nuova presidente Nazionale

aidda

L’Associazione Imprenditrici e donne dirigenti di azienda da 56 anni punto di riferimento per le donne con incarichi di responsabilità

Si è svolta a Roma la 56° assemblea dell’Aidda, durante la quale sono state rinnovate le cariche dell’associazione punto di riferimento per tutte le donne che ricoprono posti di responsabilità nella struttura economica italiana. La nuova presidente è Claudia Torlasco, imprenditrice sanremese.

AIDDA è diffusa in tutta Italia con una presenza capillare garantita dalle delegazioni regionali e riunisce imprenditrici, professioniste e dirigenti d’azienda, nei settori più disparati. Fondata nel 1961 a Torino, è il più autorevole punto di riferimento per le donne imprenditrici, dirigenti d’azienda e professioniste.

Dopo aver salutato e ringraziato la presidente uscente Franca Audisio, la nuova eletta Maria Claudia Torlasco ha dichiarato che oltre a perseguire i filoni di studio sviluppati sino ad oggi come la promozione dell’etica imprenditoriale attraverso il progetto Noe intende
• innovare ed attualizzare gli strumenti (riforma dello statuto, semplificazione della gestione della rete per una corretta comunicazione all’interno ed all’esterno.)
• rinnovare l’associazione recependo le richieste delle delegazioni regionali
• porre particolare attenzione all’internalizzazione e ai fondi europei
• intensificare gli incontri fra le delegazioni italiane e quelle estere di Fcem

Claudia Torlasco

Torlasco è proprietaria di un’azienda con sede a San Remo che si occupa da .anni di realizzare farmaci e cosmetici con una ottantina di addetti e 9 milioni di fatturato. Presente in Italia e all’estero, l’azienda è una delle eccellenze italiane nel campo della dermatologia, ginecologia, radioterapia, medicina estetica e ortopedia. (vedi cv. accluso)

La squadra di vicepresidenti che compongono il consiglio direttivo è formata da Marta Catuogno (Campania) Carla Delfino (Sicilia), Giulia Ferrari (Friuli Venezia Giulia), Antonella Giachetti (Toscana), Antonella Rosselli (Puglia), Maria Pia Valperga Milanesio (Piemonte)

La governance di AIDDA si completa con il Consiglio Nazionale composto dalle Consigliere Nazionali provenienti dalle 14 regioni rappresentate in AIDDA e dalle rispettive Presidenti Regionali.

Da oltre mezzo secolo AIDDA, che fa parte del network mondiale FCEM ed è affiliata al network delle donne del mediterraneo AFAEMME, ha come compiti:
• promuovere e consolidare lo spirito associativo tra donne con ruoli di responsabilità;
• far emergere la consapevolezza del valore etico e culturale della libera iniziativa e sviluppare il ruolo economico, sociale e politico dell’imprenditoria femminile;
• essere strumento di partecipazione e azione che incoraggi e sostenga una significativa presenza della donna negli organi decisionali presso i poteri pubblici e privati;
• collaborare come interlocutore propositivo con tutte le istituzioni competenti ed utilizzare tutte le risorse disponibili per promuovere azioni di sostegno per lo sviluppo dell’imprenditoria femminile;
• promuovere la formazione professionale e sociale delle socie e le finalità dell’Associazione attraverso la diffusione di informazioni, l’organizzazione di convegni, conferenze, seminari, pubblicazioni, l’aggiornamento professionale delle socie per una maggiore conoscenza dell’innovazione per l’impresa.
• promuovere iniziative di partenariato su scala nazionale ed internazionale con associazioni aventi scopi e attività analoghe all’AIDDA;
• realizzare progetti o programmi comunitari con proiezione regionale, nazionale ed internazionale.