EUWIIN 2017

evento1

Due giorni all’insegna dell’innovazione e dell’invenzione tutta al femminile. È Bari la città scelta per ospitare la 6th bi-annual European & International Women Inventors, Innovators & Entrepreneurs exhibition, conference & awards 2017

di Luana Martino

Il Salone degli Affreschi dell’Università degli studi di Bari ha ospitato il 6th bi-annual European & International Women Inventors, Innovators & Entrepreneurs exhibition, conference & awards 2017, organizzato dall’associazione EUWIIN (European Inventors and Innovators Network) rappresentata per l’occasione dalla presidente Bola Olabisi. L’evento, in collaborazione con ITWIIN (Italian Women Inventors & Innovators Network), è stata un’occasione per discutere, scambiare e condividere conoscenze, esperienze e opinioni nell’ambito della ricerca e dell’innovazione.

“La nostra è un’organizzazione europea” spiega Rita Assogna, presidente di ITWIIN; “per questo l’evento è itinerante. Due anni fa si è svolto a Londra e proprio in quell’occasione una docente dell’Università di Bari, Luisa Torsi, ha vinto il premio e perciò abbiamo deciso di candidarci per proporre proprio a Bari l’edizione 2017”.
“Ogni due anni” continua Assogna “c’è, oltre alla fase della premiazione, una vera e propria esposizione in cui le partecipanti presentano le loro innovazioni e i loro prodotti – non solo davanti a una giuria, ma anche durante la conferenza. Un evento grazie al quale si ha la possibilità di presentare le proprie creazioni in quanto pensiamo, come associazione, che le donne in questo modo possano essere motivate ad esternare le proprie idee. La scienziata, la ricercatrice in questo modo può ‘esporsi’ e portare concretamente avanti il suo progetto per poi riuscire a sviluppare la propria idea dal punto di vista commerciale”.

Due giorni dedicati a promuovere ed incentivare ingegnere, tecnologhe, ricercatrici, donne manager, inventrici, artiste e artigiane unite per dar voce alle loro esperienze nel settore dell’innovazione, della ricerca e dell’imprenditoria. Giunte da tutte le parti del mondo, le partecipanti hanno potuto esporre e presentare i loro progetti, per poi essere giudicate e infine premiate nei vari settori di competenza.

“È un grande piacere assistere a questa riunione di menti brillanti” ha dichiarato Bola Olabisi. “In questo modo possono essere condivise nuove conoscenze, può essere incoraggiata la ricerca e sono analizzate le attività tecnologiche in grado di aiutare a risolvere problemi globali”.
“Continuiamo a creare un atmosfera dove donne ingegnose si battono senza sosta e con inimmaginabile tenacia e determinazione” ha continuato la presidente di Euwiin. “L’inventività, l’innovazione e l’impresa rimangono un aspetto chiave in questa occasione e diventano fulcro importante di questi due giorni”.

La conferenza è stata progettata, quindi, per costruire una rete di opportunità per le donne presenti, con particolare attenzione ai luoghi di lavoro, all’ambiente imprenditoriale, all’istruzione e all’apprendimento e a tutte le aree che riguardano l’introduzione di nuovi prodotti, servizi e processi.
Il tutto finalizzato ad attuare un dialogo tra le ricerche, le invenzioni e le idee affinché ci si possa interfacciare con organizzazioni quali: dipartimenti governativi, esperti del settore, imprenditori, dipartimenti scolastici e organizzazioni di volontariato. Un importante momento per lo scambio di conoscenze oltre che per discorrere su questioni rilevanti in materia di diritti di proprietà intellettuale e imprese in crescita.

The EUWIIN International Awards 2017

Per l’edizione 2017 la giuria ha assegnato i vari riconoscimenti nei diversi settori:
L’EUWIIN Overall Winners a Sandra Mjöll (Iceland) e Sara Invitto (Italy)
L’International Award Winners a Kosum Chansiri (Thailand), Laila Al-Qahtani (Kingdom of Saudi Arabia) e Francesca Petrini (Italy)
Il premio 25 & Under Award a Izzatul Nasuha Binti Feizal & Dze Fathi Binti Md Razeef (Malaysia) – Platinum e Jon Turvey (UK) – Gold
L’ Education è stato assegnato a Margret Juliana Sigurdardottir (Iceland) e Barbara Hastings (UK)
Il Social Innovation & Capacity Building A Usha Satish Mudukutore (India), Selina Bebaako-Mensah (Ghana) e Hjordis Sigurdardottir (Iceland)
L’Exceptional Creativity è andato, invece, a Thorbjorg Jensdottir (Iceland) e Sigrun Shanko (Iceland)

Le associazioni organizzatrici

ITWIIN opera a contatto con altre associazioni attive negli stessi campi e si occupa fondamentalmente di promuovere la creatività delle proprie socie creando una rete per lo scambio di informazioni, progetti e iniziative per lo sviluppo di nuovi prodotti. In questo senso è inserita nella rete europea delle donne inventrici e innovatrici, EUWIIN (European Women Innovators and Inventors Network) e a livello globale nella GWIIN (Global Women Innovators and Inventors Network).
EUWIIN, istituita nel 2006, si propone in particolare di colmare il divario di genere e trovare modi efficaci per portare sostegno, strumenti e informazioni per aiutare le donne a raggiungere una crescita significativa.