Fisco estate 2017

foto-sardegna-mare

Fisco estate 2017: tutte le principali scadenze

Per i contribuenti italiani è sempre molto difficile staccare la spina per il periodo estivo. Al fine di facilitare il compito a quanti devono tenere sotto controllo tutti gli adempimenti fiscali, si riporta di seguito un breve memo delle principali scadenze legate al fisco per questa estate 2017 riguardanti adempimenti, versamenti, dichiarazioni e comunicazioni fiscali.

Mese di giugno:

• 30 giugno: versamento del saldo 2016 e prima rata dell’acconto 2017, derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017 (relativa all’anno 2016) e dalla dichiarazione IRAP 2017. Come di consueto il pagamento del dovuto può essere fatto in unica soluzione o in più rate da pagarsi non oltre il mese di novembre. È possibile versare quanto dovuto con maggiorazione dello 0,4% entro il 30 luglio 2017 (che slitta a lunedì 31 luglio considerato che il 30 è domenica);

Entro la stessa data dovranno altresì essere versati all’Inps il saldo 2016 e il primo acconto 2017, i contributi IVS di artigiani e commercianti e gestione separata derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017 PF.
Parimenti sono chiamati alla cassa i proprietari di immobili locati per il saldo e il primo acconto della cedolare secca.

Mese di luglio:

In questo mese scade la prima rata della rottamazione cartelle Equitalia per chi ha richiesto la rateizzazione del debito.

Vediamo nel dettaglio tutte le altre principali scadenze giorno per giorno:
7 luglio: scadenza 730 per i contribuenti che inviano il modello 730/2017 tramite CAF o intermediari o che utilizzano a fini dichiarativi il modello 730/2017 ordinario avvalendosi dell’assistenza fiscale anche del sostituto d’imposta.
16 luglio, ma cade di domenica e slitta a lunedì 17 luglio:
– versamento unitario F24: contributi, ritenute e iva.
– versamento rata, per i titolari di Partita Iva, di imposte (IRPEF-IRES-IRAP) e contributi previdenziali e cedolare secca derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017.
23 luglio, ma cade di domenica e slitta a lunedì 24 luglio:
Presentazione del 730 precompilato per i contribuenti che inviano da soli il modello e per i Caf, commercialisti ed intermediari che hanno già inviato al 7 luglio, l’80% delle dichiarazioni 730.

30 luglio ma slitta a lunedì 31 luglio:
– Versamento rata, per i non titolari di Partita Iva, di saldo e acconto IRPEF derivanti dal modello Redditi 2017 e Irap 2017;
– Versamento in unica soluzione o a rate con maggiorazione dello 0,4% , per i titolari di Partita Iva, di imposte (IRPEF-IRES-IRAP) e contributi previdenziali e cedolare secca derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017.
– Presentazione cartacea della Dichiarazione dei redditi 2017 (p.i. 2016) persone fisiche.
– Presentazione telematica 770/ 2017.

Mese di agosto:

20 Agosto, ma cade di domenica e slitta a lunedì 21 agosto:
– Iva: si versa il secondo trimestre del 2017;
– versamenti F24 di contributi, IVA e ritenute;
– versamento rata, per i titolari di Partita Iva, di imposte (IRPEF-IRES-IRAP) e contributi previdenziali e cedolare secca derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017;
– versamento rata Iva per anno 2016 risultante dalla dichiarazione Iva 2017;
31 agosto:
– versamento rata, per i non titolari di Partita Iva, del saldo e acconto IRPEF derivanti dal modello Redditi 2017.

Mese di settembre:

Rottamazione cartelle: scade la seconda rata;

16 settembre, ma slitta al 18 settembre 2017:
– versamento unitario F24;
– versamento rata, per i titolari di Partita Iva, di imposte (IRPEF-IRES-IRAP) e contributi previdenziali e cedolare secca derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2017;
– rata Iva: Versamento rata Iva anno 2016 risultante dalla dichiarazione Iva 2017;
– comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva 2017 relativa al secondo trimestre, per cui aprile, maggio e giugno;
– primo invio dello Spesometro 2017 con la comunicazione IVA trimestrale che per il primo anno di applicazione, 2017, va inviata semestrale con il primo e secondo trimestre insieme, sia per i contribuenti mensili che trimestrali.
30 Settembre, ma slitta a lunedì 2 ottobre:
– presentazione telematica della dichiarazione dei redditi 2017 anno 2016 persone fisiche, società di persone e soggetti Ires del nuovo modello redditi 2017 ex Unico;
– presentazione telematica della dichiarazione IRAP 2017 anno 2016 per le persone fisiche, società di persone e di capitali e studi associati;
– versamento rata, per i non titolari di Partita Iva, di saldo e acconto IRPEF derivanti dal modello Redditi 2017.