Imprese femminili provincia di Trento

Divulgati i dati dell’ufficio studi e ricerche della Camera di commercio di Trento relativi alle imprese femminili nel primo semestre 2017

Stabile il numero delle imprese femminili nella provincia di Trento. Si tratta di 9.185 imprese femminili, pari al 17,8% delle 51.505 imprese trentine totali iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio di Trento. I dati, divulgati dall’ufficio e ricerche della CCIAA trentina, mostrano un valore inferiore sia a quelli nazionali, dove la percentuale di imprese femminili è del 21,8% rispetto alle totali, sia a quello del Nord Est, dove la percentuale è del 20,1%.

Ciò non significa tuttavia che ci sia stato un immobilismo in quanto, se si osserva l’arco degli ultimi 5 anni, si nota che le imprese femminili della provincia di Trento sono aumentate di 417 unità, con un tasso di crescita del 4,8% a fronte di un calo dello 0,5% delle imprese totali della provincia.

In particolare, dal punto di vista delle chiusure delle imprese femminili, nei primi sei mesi del 2017 sono state registrate 370 cessazioni a fonte di 378 iscrizioni di imprese guidate da donne, con un saldo positivo di 8 unità.

imprese femminili Trento

Per quanto riguarda i settori, il 21,3% delle imprese femminili si concentra nel commercio, il 20,5% nell’agricoltura e il 16,7% nel turismo. Un valore molto elevato è negli “altri settori” (49,1%), e in particolare nei servizi alla persona, compresi in questa categoria, le imprese guidate da donne rappresentano oltre il 71% del totale e nell’ambito della sanità e dell’assistenza sociale (sempre compreso nella voce “altri settori”) coprono oltre il 41% del totale delle imprese. Nel turismo, infine, la concentrazione di imprese femminili raggiunge quasi il 30%.

Se si guarda alle imprese artigiane, si nota che le imprese femminili della provincia di Trento a fine giugno erano 1.743, pari al 19% delle attività economiche a conduzione femminile presenti in provincia. Nella stragrande maggioranza (85,5%) si tratta di ditte individuali e svolgono la loro attività prevalentemente nel settore dei servizi alla persona (soprattutto saloni di parrucchiere e istituti di bellezza).

Le donne della provincia di Trento hanno scelto come forma giuridica l’impresa individuale (66,7%) seguita a grande distanza (16,9%) da società di persone e da società di capitale (14,5%). Il restante 1,8% è costituito da altre forme organizzative, soprattutto cooperative.

Secondo la Camera di Commercio di Trento, nonostante le imprese femminili siano di piccole e piccolissime dimensioni, danno un importante contributo all’occupazione provinciale. Sono, infatti, quasi 26.000 gli addetti, tra dipendenti e coadiuvanti famigliari, a operare all’interno di queste aziende.