Hack.Developers: il più grande hackathon italiano

hackaton

Hack.Developers è un hackathon mirato a sviluppare una Pubblica Amministrazione a misura di cittadino

Il Team per la Trasformazione Digitale, in collaborazione con Codemotion e con il supporto di Cisco, IBM, Intesa San Paolo, Microsoft, Oracle e Red Hat organizza il più grande hackathon italiano, che coinvolgerà venti città e circa 80 community tech e di sviluppatori su tutto il territorio nazionale il 7 e l’8 ottobre 2017.

In vista di questo evento, il Team per la Trasformazione Digitale visiterà, fino al 19 settembre, le principali città italiane per incontrare e conoscere gli sviluppatori nel corso di Meetup di presentazione dell’Hackathon, e coinvolgerli così nel progetto di trasformazione digitale del Paese.

Il primo Meetup si è tenuto a Milano l’11 settembre presso Mikamai/LinkMe, in via Giulio e Corrado Venini 42, alle ore alle ore 18.30 ed è nato in co-organizzazione con il Comune di Milano.
Il 12 settembre tappa a Napoli; il 14 settembre il meetup si tiene a Torino con il patrocinio del Comune. L’evento di Firenze è programmato per il 15 settembre ed è sviluppato sotto il progetto REPLICATE finanziato dal programma di ricerca ed innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020, in partnership con l’Università di Firenze. La tappa di Bari si terrà, invece, il 18 settembre ed è organizzata con il patrocinio del Politecnico di Bari; il meetup della Capitale è patrocinato dal Comune di Roma ed è stato programmato per il 19 settembre. Altre 15 città sono state selezionate dall’organizzazione e saranno annunciate nel corso delle prossime presentazioni.

Durante l’hackathon, gli sviluppatori di tutta Italia saranno chiamati a supportare il lavoro già iniziato sudevelopers.italia.it, la community creata a marzo dal Team per la Trasformazione Digitale in collaborazione con AgID – Agenzia per l’Italia Digitale – e annunciata proprio a Codemotion, la più grande conferenza italiana ed europea dedicata allo sviluppo software, per progettare e realizzare i servizi pubblici digitali italiani.

Questo hackathon – una vera maratona di codice – è una sfida di dimensioni mai viste fino ad ora: è la prima volta che in Italia viene organizzato un hackathon di questa vastità e che coinvolge un così grande numero di città in contemporanea. Lo scopo è quello dichiarato: costruire insieme una Pubblica Amministrazione a misura di cittadino.

Per 48 ore, in tutta Italia, centinaia di sviluppatori software, ingegneri informatici, esperti di sicurezza informatica e studenti universitari si riuniranno per rispondere alle necessità sempre più impellenti di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana: dunque riavvieranno il sistema operativo del nostro Paese.

Sul sito hack.developers.italia.it sono disponibili le prime challenge annunciate e tutte le informazioni per chi è interessato a partecipare. Tra gli argomenti dell’hackathon ricordiamo: SPID – il Sistema Pubblico d’Identità Digitale, ANPR – l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, Dati.Gov.It – la piattaforma per i dati aperti del Governo Italiano.