New Generations Festival 2017: Architects VS Rest of the World

foto-New Generations Festival

Il New Generations Festival 2017 arriva a Roma dal 24 al 26 settembre 2017

Ancora poche settimane prima che si apra il sipario sulla quarta edizione del New Generations Festival, evento internazionale di architettura a cura di Gianpiero Venturini (Itinerant Office) per l’associazione culturale New Generations, al via dal 24 al 26 settembre 2017 nella capitale. Promosso dalla Casa dell’Architettura, con il supporto di CNAPPC (Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori), OAR (Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia), l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi a Roma e Creative Industries Fund NL, l’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale.

Il festival, che nelle edizioni precedenti (Milano, 2013; Firenze, 2014; Genova, 2015) ha visto la partecipazione di oltre 5.000 architetti, designer, studenti, rappresentanti di amministrazioni e istituti di ricerca, si terrà nella splendida cornice ottocentesca della Casa dell’Architettura di Roma – Acquario Romano. Al cocktail di inaugurazione di domenica 24 settembre alle ore 19.30, seguiranno i saluti istituzionali, l’introduzione del curatore Gianpiero Venturini e una serata Pecha Kucha che coinvolgerà una selezione di giovani talenti internazionali.

Dal titolo “Architects VS Rest of the World”, la tre giorni vedrà alternarsi sul palco oltre 50 giovani professionisti ed esperti internazionali. Tra i tanti: APPAREIL (ES), Architecture for Refugees (CH), ecoLogicStudio (UK), Emanuele Bompan (geografo e giornalista, IT), Ricardo Devesa (caporedattore urbanNext, Actar, ES), ENORME Studio (ES), Fosbury Architecture (IT), Luca Montuori (Assessore all’Urbanistica e Infrastrutture del Comune di Roma, IT), Orizzontale (IT), SET Architects (IT), Jean-Benoît Vetillard (FR), U67 (DK), WikiSpazioPubblico (IT). A questi si aggiungono i due Keynote speaker che animeranno le serate del Festival: Koert van Mensvoort (Next Nature, NL) e Jose Luis Vallejo (ecosistema urbano, ES).

Con un fitto programma di lecture, round table, workshop ed eventi satellite (proiezioni, video-interviste…), l’evento punta i riflettori su tre temi chiave:

URBAN VOCABULARY & PUBLIC SPACE
Un nuovo vocabolario urbano esamina il modo in cui gli architetti stiano diventando sempre più figure di mediazione nei processi urbani complessi, proponendo nuovi modi di pensare in termini di pianificazione urbana e collaborazione con le comunità, con l’obiettivo di riattivare e riconquistare lo spazio pubblico.

NEW ECONOMIES & VALUES
La crisi del 2008 ha portato alla definizione di nuovi modelli economici sostenibili e collaborativi. New Economies & Values propone un’indagine delle pratiche di successo, emergenti e innovative, con particolare attenzione a temi come il metabolismo urbano, i sistemi di economia circolare e le forme di finanziamento alternativo che caratterizzano alcuni interventi a scala urbana.

DIGITAL INFRASTRUCTURES & NEW MEDIA
Nuove tecnologie e media hanno cambiato il mondo del lavoro, introducendo nuove figure professionali che intervengono nel campo dell’architettura. In discussione, i sistemi tecnologici che fanno da sfondo allo sviluppo e al cambiamento del tessuto urbano, e la loro importanza in ambito progettuale.

In programma anche il Focus su Europan e Concorsi, organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti: un approfondimento sull’efficacia della pratica concorsuale per le trasformazioni urbane di qualità e un contributo al dibattito sul futuro delle città. In linea con la politica del CNAPPC, l’iniziativa è tesa a far emergere un nuovo paradigma della qualità della vita urbana, in un più ampio progetto di riconversione ecologica e di miglioramento dell’habitat.

Perestrello 3.0 sarà il titolo del workshop guidato da Orizzontale, che dal 18 al 22 settembre, coinvolgerà lo studio e alcune realtà locali in un intervento pubblico di progettazione partecipata e auto-costruzione a Largo Bartolomeo Perestrello, un luogo emblematico nel cuore di Torpignattara, dove convivono diverse realtà culturali. Il progetto verrà presentato sul campo, sabato 23 settembre 2017 alle ore 19.00.

Infine, all’interno dell’Acquario Romano, sarà presente Press Box, un’installazione temporanea site specific firmata da SET Architects, che accoglierà una reading area a cura di mint LIST. A disposizione dei visitatori, una selezione di pubblicazioni, riviste e libri di architettura delle più importanti case editrici internazionali. Tra i tanti titoli: AA Publications, Abitare, Actar, Arquitectura Viva, Casabella, dérive, L’Architecture d’Aujourd’hui, Lars Müller Publishers, Living, NAi Publishers, OPENHOUSE, Real Review, Volume.

Per essere sempre aggiornati sulle attività di New Generations, sono online i canali social del Festival (hashtag ufficiale #NGF2017):
FB: New Generations – Itinerant Office
TW: New Generations – Itinerant Office
IG: New Generations