Notte Europea dei Ricercatori: la passione per la ricerca fa crescere le città del futuro

notte-europea-ricerca

Il 29 settembre torna SHARPER – Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori. Oltre 200 gli eventi che vedranno coinvolti in 5 città italiane più di 800 ricercatori ed esperti comunicatori in dialogo con i cittadini


Perugia, Ancona, Cascina, L’Aquila e Palermo le città che sono pronte ad accogliere la Notte Europea dei Ricercatori sotto il segno della passione per la conoscenza, la ricerca e la capacità di divulgazione. Intrattenimento e informazione si fonderanno in una vera e propria festa che vedrà protagoniste attività dedicate a scienza, innovazione e tecnologia, economia, filosofia, lettere, medicina e alla passione per la ricerca in genere.
Cinque le città italiane che aderiscono quest’anno, per la quinta edizione, al progetto SHARPER, Notte Europea dei Ricercatori che si svolgerà il 29 settembre 2017 a partire dal pomeriggio fino a tarda notte. Perugia, Ancona, Cascina, L’Aquila e Palermo si apriranno, in contemporanea, ad un evento di considerevoli proporzioni con un programma composto da decine di attività differenti per ogni singola città. Oltre 200 gli eventi con il coinvolgimento di più di 800 ricercatori ed esperti comunicatori che scenderanno in strada per dialogare con i cittadini attraverso spettacoli, incontri, performance tra arte e scienza, giochi di ruolo e appuntamenti conviviali. Un luogo di incontro ambivalente: per i ricercatori un laboratorio a cielo aperto in cui potersi raccontare e raccontare il proprio lavoro, e per i cittadini un momento originale per partecipare in prima persona ad attività di ricerca. Obiettivo comune: coinvolgimento e partecipazione per raggiungere risultati di eccellenza che migliorino la qualità della vita di ognuno perché la passione per la ricerca può far crescere le città del futuro.

A dare vita alla Notte una ricca rete di partner, coordinati da Psiquadro, e della quale fanno parte: l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare con i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, l’Università di Palermo, il consorzio EGO – European Gravitational Observatory con l’esperimento Virgo e l’associazione di sociologi Observa. L’iniziativa, che ha anche il patrocinio ufficiale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, si svolge con la collaborazione e il supporto di istituzioni nazionali convinte dell’importanza che la ricerca può avere per lo sviluppo territoriale e per la crescita dell’intero Paese.

Lo scorso anno sono stati circa 50.000 complessivamente i visitatori e i curiosi che hanno aderito alle varie iniziative. Ed anche quest’anno chi parteciperà alle “cinque notti” non mancherà di farsi coinvolgere in tutte le città coinvolte da un tessuto ricco di istituzioni, centri di ricerca e associazioni che animeranno gli eventi unendosi alle oltre 350 città aderenti al progetto in tutta Europa.

I programmi completi sono consultabili sul sito internet ufficiale dell’evento e divisi per singole città (www.sharper-night.eu). Qui di seguito solo un piccolo assaggio di alcuni eventi in cartellone per la Notte Europea dei Ricercatori.

PERUGIA

Light City Dress Performance live basata sulla libera improvvisazione tra video mapping e live musicale (jazz/hop) sulla facciata dell’imponente Arco Etrusco. Tra le novità anche l’apertura straordinaria delle due storiche torri perugine, Torre del Cassero e Torre degli Sciri, da cui sarà possibile partecipare a suggestive osservazioni del cielo stellato.

L’Astrofisica Sarà protagonista di numerosi appuntamenti dislocati nel centro storico. In anteprima nazionale la presentazione di ‘Einstein l’aveva capito’ un libro dedicato alle ricerche e le scoperte sulle onde gravitazionali in uscita il 27 settembre per Feltrinelli Kids scritto dallo scrittore e fisico laureato all’Università di Perugia Sergio Rossi. Lo storyteller Adrian Fartade si cimenterà nel racconto dell’incredibile storia scientifica celata dietro oggetti comuni. Inoltre, un collegamento in diretta dall’Antartide per scoprire le frontiere intellettuali e fisiche del lavoro dei ricercatori.

ANCONA

Medical Checkup Comunicazione scientifica e controllo medico si uniscono per un innovativo format divulgativo durante il quale il pubblico potrà sottoporsi gratuitamente ad un colloquio medico e a qualche test per misurare il proprio stato di salute fisico. Insieme ai ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche la salute dei cittadini torna al centro della città nelle principali piazze di Ancona.

Video Mapping Challenge I ricercatori di Ingegneria aprono le porte ad una sfida per studenti al fine di valorizzare il patrimonio architettonico cittadino. Squadre di giovani realizzeranno proiezioni visuali sulla facciata della Chiesa di San Domenico in Piazza del Papa, i migliori saranno votati dal pubblico attraverso un’app gratuita di nome SHARPER che contiene tutto il programma dell’evento ed un gioco interattivo all’interno del centro storico della città di Ancona.

L’AQUILA

Dance on the fluid Dopo il successo della scorsa edizione anche quest’anno l’invito è quello di ballare in un luogo inusuale: basteranno infatti pochi passi per scoprire una misteriosa proprietà dei fluidi che si trasformeranno per il pubblico in un magico palcoscenico.

The Einstein Cave Per scoprire le quattro forze fondamentali dell’Universo. Attraverso un viaggio che va dall’immensamente piccolo delle particelle all’immensamente grande delle galassie passando per i Laboratori Nazionali del Gran Sasso e gli esperimenti a caccia di onde gravitazionali.

PALERMO

I want to be a scientist & Natural History Scientist For One Day I due laboratori e coinvolgeranno bambini e ragazzi all’Orto Botanico. Il primo sarà dedicato ad esperimenti interattivi, mentre il secondo proporrà un racconto emozionale all’interno del Museo di Zoologia.

Star Party Osservazioni astronomiche e laboratori, giochi ed esperimenti per i bambini presso l’Orto Botanico della città.

CASCINA

A Cascina, sede dell’Osservatorio Europeo sulle Onde Gravitazionali EGO e base dell’esperimento Virgo SHARPER è completamente dedicata a scoprire il dietro le quinte di una nuova scienza: l’astrofisica e astronomia gravitazionale. Dall’annuncio della prima osservazione delle onde gravitazionali ai primi dati raccolti dall’esperimento Virgo nell’agosto scorso.

SHARPER – Notte Europea dei Ricercatori Si svolge in cinque città del centro e sud Italia (Perugia, Ancona, Cascina, L’Aquila, Palermo) ed è uno dei sei progetti ufficiali approvati dalla Commissione Europea (Azioni Marie Curie) in Italia – www.nottedeiricercatori.it per il biennio 2016-2017. È coordinato dall’Impresa sociale Psiquadro che lo organizza insieme ad altre sei istituzioni, membri del consorzio Sharper: Università degli Studi di Perugia, EGO – Osservatorio Europeo per le Onde Gravitazionali, Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Università Politecnica delle Marche, Università degli Studi di Palermo e Observa, associazione di sociologi incaricata dello studio d’impatto.