Alternanza Scuola-Lavoro, corso diretto alle ragazze

alternanza scuola lavoro

L’Itis Meucci di Firenze e Baker Hughes, a GE Company (BHGE) hanno inaugurato un corso nell’ambito del progetto Alternanza Scuola-Lavoro rivolto alle ragazze nelle materie STEM, per contrastare il cliché secondo cui le donne non sono adatte allo studio di scienze matematiche e tecnologia

L’Itis Meucci di Firenze farà partire a gennaio 2018 un corso gratuito diretto a 10 studentesse del terzo anno inserito nelle attività previste per l’alternanza scuola-lavoro. Il progetto si prefigge di avvicinare le ragazze agli sbocchi professionali dei loro studi, senza schemi preconcetti legati all’appartenenza di genere e di far acquisire loro nuove competenze attraverso incontri mirati con l’azienda che ha firmato la convenzione, la Baker Hughes GE company (BHGE), del gruppo General Electric, azienda leader nella fornitura di prodotti e servizi nel settore petrolifero.

Il corso attivato è volto all’acquisizione di soft skills e prevede attività di mentorship continuativa, visite guidate negli stabilimenti produttivi dell’azienda in Toscana (nello specifico, a Firenze, Massa e nel cantiere di assemblaggio moduli industriali di Avenza), incontri volti alla redazione del curriculum vitae e alla preparazione ad un colloquio di lavoro e, infine, incontri con i responsabili dell’orientamento degli atenei universitari ad indirizzo tecnico-scientifico.

Questo percorso formativo al femminile non si presenta da solo, ma è una delle due convenzioni facenti parte dell’accordo tra BHGE e l’Istituto scolastico fiorentino in partenza in questo nuovo anno scolastico, che prevedrà 800 ore di formazione in tre anni, delle quali 200 saranno spese nell’iniziativa di General Electric “Balance the Equation” con l’obiettivo, entro il 2020, di avere 20.000 donne in ruoli STEM e una rappresentanza di genere paritaria (50:50) in tutti i programmi di leadership GE in ambito tecnico.

La collaborazione tra BHGE e l’ITIS Meucci è nata nel dal 2015 e già due anni fa gli studenti avevano preso parte ad altre due iniziative di alternanza scuola lavoro, per un complessivo di 700 ore negli ambiti e nelle aziende del gruppo. Con il corso dedicato alle ragazze, attraverso il coinvolgimento delle studentesse in attività di orientamento nelle scuole medie, in collaborazione con il Women’s Network (gruppo volontario costituito da dipendenti, finalizzati al sostegno della presenza femminile in azienda), sarà promosso lo scambio culturale ed il mutuo aiuto in una rete sociale che superi gli stereotipi di genere e valorizzi le capacità e le aspirazioni di ogni individuo.