Industria 4.0: dalla Regione Toscana 1 milione di euro in formazione imprenditoriale

Consiglio regionale Toscana

La Regione Toscana ha approvato una delibera per incentivare la formazione imprenditoriale nell’ambito dell’Industria 4.0, cui a breve seguirà il bando

Con la seduta del Consiglio regionale del 20 marzo 2018, la Regione Toscana, approvando una delibera sulla strategia regionale Industria 4.0, ha definito il piano di sostegno imprenditoriale per i prossimi due anni, 2019-2020, mettendo al centro dell’incentivazione la formazione professionale di “chi l’azienda la conduce”.
In uno scenario di cambiamento delle modalità di gestione dell’impresa dove innovazione, tecnologia e digitalizzazione sono le parole d’ordine, la delibera approvata stabilisce le linee guida per l’istituzione di un bando che consentirà a imprenditori e professionisti di accedere a vaucher formativi individuali per percorsi di consolidamento e aggiornamento delle competenze di gestione e conduzione d’impresa, di innovazione tecnologica, gestionale, organizzativi e di business.
Potranno presentare domanda gli imprenditori ed i loro coadiuvanti, gli amministratori unici di aziende, i componenti dei consigli di amministrazione con compiti gestionali, i soci di cooperative e di aziende private con sede legale o operativa in Toscana; i professionisti senza partita Iva individuale che esercitano l’attività in forma associativa regolamentata.

I vaucher sono da intendersi come rimborsi totali o parziali per le spese di formazione e l’importo massimo erogabile per vaucher sarà di € 3.000 per i professionisti e di € 5.000 per gli imprenditori.
I percorsi formativi dovranno essere svolti presso agenzie formative accreditate dalla Regione Toscana o riconosciute da altre Regioni in caso di percorsi svolti al di fuori della Toscana e sono compresi nelle attività finanziabili anche i master di primo e secondo livello sia in Italia sia all’estero.
Il fondo complessivo disponibile per la misura è di 1 milione di euro proveniente dalla programmazione dei Fondi europei Por Fse 2014-2020, asse A “Occupazione”.
La procedura di presentazione delle domande sarà “a sportello” fino ad esaurimento delle risorse e le domande saranno valutate in ordine cronologico di arrivo, stabilito da un protocollo di assegnazione.

L’Assessora all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco, ha manifestato il proprio plauso verso questa iniziativa volta al sostegno dello sviluppo imprenditoriale, dichiarando che “questo bando, che rientra nel nostro piano regionale Industria 4.0, parte dalla nostra convinzione che per poter gestire questo cambiamento di paradigma sia necessario partire da chi l’impresa la conduce”.
Il bando – non ancora pubblicato – va ad affiancarsi, come sottolineato dall’Assessore Grieco, “ad altri provvedimenti che fanno parte dello stesso piano, ad esempio quello sui finanziamenti per manager e suo scopo è finanziare parzialmente od integralmente la formazione per gestire l’innovazione tecnologica e la robotizzazione, quindi il cambiamento tecnologico”.