L’8 maggio a Roma Quadrifor fa il punto sul lavoro che evolve

quadrifor

I risultati della ricerca Quadrifor/Doxa sul ruolo dei quadri nelle aziende

Determinanti per gli obiettivi di performance per il 57% degli intervistati, importanti per la definizione delle strategie per il 31%, necessari al buon funzionamento dell’impresa per il 59%: è la considerazione del ruolo dei Quadri nelle risposte delle aziende. Sono solo alcuni dei numeri emersi dalla Ricerca realizzata da QUADRIFOR – l’Istituto Bilaterale per lo Sviluppo della Formazione dei Quadri del Terziario – con il supporto scientifico di DOXA sulla “Evoluzione del ruolo dei Quadri e nuovi fabbisogni di competenze”. Quadrifor presenterà i risultati della ricerca a Roma, l’8 maggio 2018, alle ore 9,00, presso il Tempio di Adriano a Piazza di Pietra, nell’ambito del Convegno “LA DIREZIONE DEL CAMBIAMENTO”: partendo dai numeri dello studio, si discuterà di nuove identità e competenze del middle manager, orientamento all’open innovation, trasformazione digitale delle imprese, nuovi modelli di organizzazione del lavoro verso gli smart workplace.

La ricerca QUADRIFOR/DOXA, nel volume edito da Guerini Next che sarà distribuito nel corso dell’evento, testimonierà la nuova percezione che i Quadri hanno di sé in un contesto di continuo e profondo mutamento: people manager, è pertanto figura centrale nella gestione dei cambiamenti, anche strategici. Dalla rilevazione sui quadri, il 73% dei rispondenti dichiarano di essere diretti responsabili dei collaboratori del proprio team, presso la sede dii lavoro e anche a distanza. Una figura cui sono attribuite responsabilità di rilievo: oltre a quelle di gestione dei collaboratori, il 65% risponde direttamente al direttore generale o amministratore delegato o titolare e il 60% dispone di un budget che gestisce in proprio. La ricerca ha evidenziato anche un forte bisogno di sensemaking che proviene dalle figure del middle management, orientato alla creazione di un nuovo mindset della “persona”, prima ancora che di ruolo. Un’evoluzione del profilo manageriale che procede nella direzione di una figura di leader adattivo, con una “propensione alla ricerca”, capace di cogliere le complesse istanze sociali che attraversano le organizzazioni.

Gli spunti offerti dalla ricerca sono molti di più e vanno nel segno di una responsabilità crescente del mondo della Formazione, che deve affiancare – oggi più che nel passato – le aziende e i loro lavoratori nelle sfide poste da un mondo che cambia sempre più velocemente, da modelli di business e di organizzazione del lavoro spesso da reinventare. Ma è anche un invito alla responsabilità delle Imprese e di chi – parti sociali, policy makers – deve orientare le scelte di sviluppo per costruire organizzazioni capaci di far crescere la propria competitività insieme alla qualità del lavoro.

Interventi e relazioni di: Rosetta Raso, Presidente Quadrifor; Vilma Scarpino, A.D. Doxa; Roberto Savini Zangrandi, Direttore Quadrifor; Pierluigi Richini, Responsabile Area Formazione e Studi Quadrifor; Luca Solari, Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale all’Università degli Studi di Milano; Francesca Pasinelli, Direttore Generale Fondazione Telethon. Alla tavola rotonda su ‘Innovazione, Lavoro e nuovi apprendimenti. Relazioni sindacali e ruolo delle parti sociali nel mutato contesto’ parteciperanno: Francesco Rivolta, Direttore Generale Confcommercio; Maria Grazia Gabrielli, Segretario Generale Filcams Cgil; Pierangelo Raineri, Segretario Generale Fisascat Cgil; Brunetto Boco, Segretario Generale Uiltucs Uil. Le conclusioni saranno affidate a Maria Luisa Coppa, Vicepresidente Quadrifor e Vicepresidente Confcommercio. Modera Andrea Pancani, Vicedirettore TG la7.

Per partecipare: https://www.quadrifor.it/Content/Index/Eventi
Accrediti-stampa: https://www.quadrifor.it/Content/Index/Accrediti%20Stampa
e-mail: hf410@yahoo.com / T. 339-5785378.