Eventi

“Olio e vino: innovazione e tradizione al femminile”

Convegno Olio e vino

Convegno ad Ancona, sabato 22 settembre, ore 15 auditorium Mole Vanvitelliana

La FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) BPW Italy è una
associazione di donne professioniste e imprenditrici che ha lo scopo di valorizzare il talento e l’impegno femminile nella vita sociale, economica e lavorativa.
Nel mondo della realtà agricola familiare le donne ricoprono un ruolo fondamentale nella produzione e nella nutrizione e rappresentano il motore dell’empowerment economico. Nel quadro degli Obiettivi del Millennio sono impegnate a garantire la tutela del diritto al cibo per le generazioni future e contribuire a sostenere una società più equa e resiliente.
In questo ambito il Distretto Centro dell’Associazione (che comprende le Regioni Lazio, Marche, Toscana e Umbria) si è impegnato negli anni 2015-2018 in un progetto per la “mappatura dell’olio e del vino” volto a valorizzare il ruolo della donna e dei territori in cui opera. Il vino e l’olio sono stati scelti in quanto costituiscono un elemento caratterizzante del territorio delle nostre Regioni, fondamentale motore di sviluppo economico.
Il Convegno Distrettuale è stato organizzato dalla Sezione di Ancona-Riviera del Conero per sabato 22 settembre 2018 alle ore 15 all’Auditorium della Mole Vanvitelliana con il patrocinio del Comune di Ancona ed ha lo scopo di divulgare le innovazioni, nel rispetto della tradizione, che caratterizzano le aziende dell’olio e del vino della Regione Marche e promuovere le imprese locali a conduzione femminile o in cui le donne svolgano un ruolo preminente.

Le donne infatti si occupano non solo di aspetti come il marketing o la comunicazione, ma all’interno delle aziende ricoprono un ruolo attivo anche in cantina, in frantoio e in vigna, nella produzione, vendita e nella direzione strategica e amministrativa.

Il Convegno prevede i saluti della Vicepresidente della Regione Marche con delega all’Agricoltura Anna Casini, del Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli e del Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Sauro Longhi. L’incontro sarà moderato dalla giornalista Lucilla Niccolini e si aprirà con la relazione della dott.ssa Barbara Alfei , responsabile del laboratorio di Analisi Sensoriale dell’ASSAM, che parlerà dell’innovazione nella olivicoltura delle Marche.

Successivamente la farmacista dott. Simonetta Settimi e la dermatologa dott Francesca Ricotti illustreranno nuovi aspetti dell’uso dell’olio d’oliva nella cosmesi e nella cura della pelle e l’architetto Beatrice Baldi presenterà alcuni esempi di architettura di frantoi e cantine della Regione Marche con ristrutturazioni rispettose del territorio ed in armonia con la tradizione.

Adele Finco, professore ordinario di Economia Agraria ed Estimo dell’Università Politecnica delle Marche , illustrerà poi le esperienze del Cluster Agrifood Marche, un’aggregazione composta dalle quattro Università delle Marche (UNIVPM, UNICAM, UNIURB, UNIMC), Istituti di Ricerca, imprese legate al mondo agricolo, alimentare ed ittico, associazioni di categoria e società di servizi che collaborano per soddisfare le necessità di innovazione lungo l’intera filiera agro-alimentare del territorio marchigiano.
Chiuderà il Convegno Cristina Gorajski, referente del progetto FIDAPA per la
Regione Marche e rappresentante della BPW presso la FAO, che presenterà le
aziende marchigiane partecipanti:
– Azienda Agricola Anibaldi Cinzia-San Severino Marche (MC)
– Azienda Sartarelli – Poggio San Marcello (AN)
– Cantina Terracruda – Fratterosa (PU)
– Fattoria Petrini- Monte S.Vito (Ancona)
– Frantoio Oleario Gabrielloni – Montefiore di Recanati (MC)
– Oleificio Silvestri Rosina – Spinetoli (AP)
– Tenuta Cocci Grifoni – Ripatransone (AP)
– Tenuta 100 torri – Ascoli Piceno (AP)

Potrebbe interessarti