Eventi

Futuro del mercato del lavoro: arriva “Rome Innovation Summit”

rome-innovation-summit

Il 17 aprile a Roma manager di Enel, IBM, Vodafone, Ferrovie dello Stato, Giffoni accanto a nuovi player dei settori fintech, digital health, sostenibilità, Artificial intelligence, Virtual reality e alla “star” internazionale delle Disruptive HR Lucy Adams, si confronteranno su storie di successo, modelli e strategie di innovazione a livello globale

Quale sarà il futuro dell’organizzazione e della ricerca del lavoro? Quali percorsi occupazionali e di carriera ci attendono nell’era della tech economy? Quali i megatrends e le strategie di people management più “dirompenti” che stanno caratterizzando le aziende virtuose in giro per il mondo per accaparrarsi i talenti migliori e restare in sella sul mercato? Che relazione esiste tra questi nuovi modelli, gli investimenti in innovazione, soprattutto rivolti alle grandi sfide mondiali dell’aumento demografico e dei cambiamenti climatici, e i risultati di business?

Sono queste le domande che apriranno la prima edizione del Rome Innovation Summit in programma a Roma il 17 aprile all’Auditorium Via Veneto, come si legge in un comunicato stampa, e promosso da Rome Business School, istituto di formazione manageriale con sede nella Capitale ma attiva su scala globale con studenti provenienti da tutto il mondo. Enel, IBM, Vodafone, Ferrovie dello Stato, Giffoni, Disruptive HR sono solo alcune delle grandi realtà che accanto a imprese di nuova generazione nel campo della finanza, delle tecnologie esponenziali, della sostenibilità e dei servizi renderanno Roma, per un’intera giornata, protagonista dell’innovazione applicata ad ogni ambito professionale.

Il Summit, presieduto dal fondatore di Rome Business School, Antonio Ragusa, si terrà in inglese. Al mattino, a partire dalle ore 9, è previsto un workshop formativo rivolto al mondo delle risorse umane tenuto dall’esperta di caratura internazionale Lucy Adams, ex Direttore HR di BBC News e fondatrice di “Disruptive HR”. Affronterà i megatrends che stanno caratterizzando il mondo del lavoro, con alcune case history di imprese virtuose e strategie innovative, a partire dal modello “EACH” – Employees as Adults, Consumers and Humans”.

Dalle 1430, prenderà il via la sessione in tema “Open Innovation” moderata dai giornalista Valentina Lo Surdo (Radio Rai) e Pier Luigi Spada (Rai TV 3) che metterà al centro alcune storie eccellenti di innovazione su scala globale e vedrà la partecipazione di:

· Andrea Geremicca – CMO di Impactscool, realtà giovane ed in fortissima crescita che eroga formazione a studenti ed aziende sui temi innovazione, tecnologie esponenziali, artificial Intelligence, Blockchain

· Marco Gazzino – Head of Innovation Enel X, leader nel campo della trasformazione tecnologica del settore dell’energia.

· Federica Vaccari – Digital PMO Manager Vodafone, operatore leader nella telefonia mobile

· Giuseppe Tammaro – CEO Global Solar Fund, azienda italiana del settore dell’energia rinnovabile prodotta da impianti fotovoltaici.

· Claudio Zamboni – ex Google e co-founder di Datrix Group innovativa data-driven fintech company che parlerà di Alternative Data

· Valentino Megale – CEO & co-Founder Softcare Studios, azienda operante nel settore dell’Healthcare e che utilizza la Realtà aumentata applicata a scopo terapeutico e a supporto di trattamenti medici pediatrici

· Alfredo Adamo – CEO Alan Advantage, società di consulenza globale in business advisory e open innovation che affronterà il binomio Arte e intelligenza artificiale: quando le umanità incontrano scienza e tecnologia

· Franco Stivali – Head of Innovation Ferrovie dello Stato, principale operatore nazionale del trasporto ferroviario

· Luca Tesauro – CEO & Founder di Giffoni Innovation Hub che realizza strategie e format di innovazione digitale, sociale e culturale.

· Antonino Saccà – CEO & Founder Haphaestus Venture focalizzato su aziende italiane di Fintech, eHealth, telcos, smart mobility energia.

· Fabrizio Renzi – Direttore Innovazione e Ricerca presso IBM, colosso mondiale dell’innovazione tecnologica

Potrebbe interessarti