Etica Eventi socio-culturali

Concorso nazionale “Una biblioteca in ogni scuola”

Aperte le iscrizioni alla III edizione del concorso indetto all’interno del Festival BiRBA chi legge – Assisi fa storie, che si terrà dal 28 al 31 maggio 2020

In attesa dell’evento di maggio torna il concorso che premia ogni anno un nuovo progetto di realizzazione o di sviluppo di una biblioteca scolastica gestita da volontari. I vincitori otterranno libri per un valore di 1.000 euro e l’assistenza e consulenza gratuita da parte dell’associazione organizzatrice, l’Associazione BiRBA.

A questa edizione del Concorso nazionale “Una biblioteca in ogni scuola” ci si può iscrivere inviando il progetto a concorso@birbachilegge.it entro il 29 febbraio 2020. I vincitori dovranno entro un anno dall’assegnazione del premio a inviare a BiRBA un breve resoconto dell’attività svolta in biblioteca corredata da foto.

Requisiti

Per partecipare al Concorso si dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • essere un gruppo di volontari (genitori, associazioni, ex insegnanti, esperti, appassionati del settore, ecc.) che intende gestire la biblioteca costituendosi in comitato o associazione no-profit;
  • avere un accordo con il Dirigente scolastico per accedere nei locali della scuola e per gestire la biblioteca con i propri volontari;
  • avere ottenuto dal Dirigente scolastico la disponibilità di uno spazio adeguato dove realizzare la biblioteca di cui si chiede di allegare foto;
  • avere un progetto, condiviso con la dirigenza e gli insegnanti, che renda la biblioteca scolastica un luogo accessibile a tutti gli studenti, vivo e propositivo, con uno o più responsabili che si impegnino a garantirne il servizio affinché lo stesso non si esaurisca nella semplice donazione;
  • impegnarsi ad accrescere e ad aggiornare il patrimonio bibliotecario.

Si darà la precedenza a gruppi di volontari che si costituiscano in associazione no-profit e alle biblioteche da realizzare o sviluppare in strutture scolastiche e in zone dove sono scarse le risorse destinate alla promozione della lettura.

La premiazione del progetto vincitore si svolgerà domenica 31 maggio, nel corso del Festival “Birba chi legge – Assisi fa storie” che si terrà ad Assisi.

I vincitori degli scorsi anni

Ad aggiudicarsi il concorso nel 2019 è stato “Lasciamoli leggere”, proposto dal Circolo Didattico “Mario Rapisardi” di Catania, al quale sono andati 1.000 euro in libri per l’infanzia di qualità per la realizzazione della biblioteca scolastica.

Nel 2018 invece il Festival ha premiato il progetto proveniente dall’Istituto Comprensivo “Luigi Pirandello” in collaborazione con la Pro-loco di Santa Maria dell’Arzilla, un piccolo paese in provincia di Pesaro-Urbino.

L’associazione BiRBA

BiRBA (Biblioteca Ragazzi e Bambini di Assisi) è un’associazione di volontariato che ha lo scopo di promuovere e diffondere tra i bambini e i ragazzi la cultura del libro e il piacere di leggere. Fondata e gestita da genitori, offre “un angolo all’interno della scuola che non è scolastico, una lettura che non è studio, ma un viaggio di scoperta e divertimento, parte essenziale della formazione e della crescita di ogni bambino”. Dal 2003, anno in cui ha realizzato con i propri volontari la Biblioteca scolastica BIRBA all’interno della Scuola primaria Sant’Antonio ad Assisi, s’impegna a fornire consulenza e aiuto a tutti quei gruppi di volontari che vogliono seguire il suo esempio. Fino ad oggi ha collaborato con successo alla progettazione e alla realizzazione di molte altre biblioteche scolastiche, dal Canton Ticino alla provincia di Lecce.

Il Festival di narrazione per bambini e ragazzi

“Birba chi legge – Assisi fa storie 2020” è il Festival di narrazione per bambini e ragazzi organizzato dall’associazione BiRBA in collaborazione con la Città di Assisi. Si terrà dal 28 al 31 maggio e il tema di quest’anno prende spunto dal “Cantico delle Creature” di San Francesco d’Assisi: la bellezza del Creato. Si esplorerà la prodigiosità della Natura in ogni sua espressione, animata e inanimata, reale e immaginaria dando voce a chi è fuori della normalità: i diversi, gli strani, gli esagerati, gli irreali, in una parola… i mostri.

Per quattro giorni, bambini, ragazzi, famiglie e appassionati di tutte le età si daranno appuntamento ad Assisi per ascoltare storie, incontrare autori e illustratori, partecipare a concerti, laboratori, spettacoli di strada e di teatro.

Il Festival, coerente con il messaggio di Francesco di Assisi, è ecosostenibile: l’emissione di CO2 prodotta verrà infatti compensata dalla piantumazione di alberi nel territorio comunale, l’evento è “plasticless” quindi si invita il pubblico a ridurre la produzione dei rifiuti di plastica.

 

Potrebbe interessarti