Dalle Regioni Lazio

Adotta un Torpedino, il mini-pomodoro

A disposizione oltre 10mila piantine di questa particolare varietà di mini-pomodoro per l’VIII edizione di “Adotta un Torpedino”

Al via l’VIII edizione di “Adotta un Torpedino”, progetto di beneficienza in favore dell’associazione Happybike in accordo con i Servizi sociali del Comune di Fondi, per aiutare i ragazzi con disabilità cognitiva a superare le insicurezze attraverso attività e progetti educativi in cui l’uso della bicicletta diventa fondamentale per uscire dall’isolamento.

Il progetto Adotta un Torpedino
Le 10.000 piantine di Torpedino sono messe a disposizione dall’azienda agricola Agrimafalda, di chi vuole adornare il proprio balcone o piantarli nel proprio giardino o nell’orto casalingo. L’intero ricavato delle piantine di Torpedino, già disponibili da acquistare previa prenotazione all’indirizzo di posta elettronica info@agrimafalda.it, permetterà un’azione concreta ed essere solidali verso chi ha difficoltà neurologiche.  Tra le attività finanziate, in particolare, quella della squadra agonistica Happybike racing team, capitanata dalla campionessa italiana Greta Recchia, per la partecipazione a gare nazionali dedicate ad atleti con disabilità.

 

Il pomodoro Torpedino
Il Torpedino è il primo pomodoro a marchio del Lazio.  Prodotto nella Piana di Fondi su una superficie di appena cinque ettari, ad oggi risulta essere una delle proposte più innovative nel panorama orticolo italiano. Al Torpedino sono state dedicate tesi di laurea e studi scientifici a cura del Crea, dell’Università di Tor Vergata e della Regione Lazio. Ad essere posto allo studio è il miglioramento qualitativo attraverso l’ottimizzazione delle risorse idriche e la salvaguardia del suolo. Particolarmente apprezzato in Germania e in Inghilterra, oltre che in Italia, il Torpedino può essere consumato sia rosso sia verde. A favorire le preferenze dei consumatori le sue caratteristiche uniche: un equilibrato rapporto tra dolcezza e acidità, una polpa consistente, un contenuto ridotto di semi, un sapore intenso e inconfondibile.

 

La finalità sociale del progetto
Le piantine del mini-pomodoro a disposizione per questo progetto daranno la possibilità di sostenere le attività benefiche dell’associazione Happybike di Fondi (LT), attraverso il progetto Ali diverse. Il fine è di supportare, in accordo con i Servizi Sociali del Comune di Fondi, la Happybike ciclyng school: l’associazione fondata nel 2021 da Roberta Di Fazio e Federico Rosato per aiutare i ragazzi con disabilità cognitiva a superare le insicurezze attraverso attività e progetti educativi in cui l’uso della bicicletta diventa fondamentale per uscire dall’isolamento e vincere sui personali vissuti difficili. “Accogliere senza pregiudizi le neurodiversità, è il primo passo per migliorare la qualità della vita di queste persone” sostiene Mariano Di Vito, amministratore dell’azienda Agrimafalda impegnata da sempre nel contribuire ad attività di inclusione sociale rivolte ai più deboli. Un’occasione per proteggere il tessuto sociale dell’intera comunità fondana e non disperdere, allo stesso tempo, la ricchezza agricola esclusiva di questa porzione del Lazio meridionale.

 

Potrebbe interessarti