Agevolazioni per il settore orafo

lingotto oro

Agevolazioni per il settore orafo

Un avviso dalla Regione Toscana informa di aver destinato 1 milione di euro per il potenziamento dei sistemi di sicurezza delle piccole e micro imprese di questo settore, troppo spesso colpito da episodi di criminalità

La giunta regionale ha deliberato la copertura fino al 40% di tali spese mediante agevolazioni a fondo perduto: si tratta di un contributo in conto capitale.
Potranno accedere alle risorse regionali le micro e piccole imprese del settore orafo che realizzano un programma di investimento per innalzare il livello della “protezione volumetrica e perimetrale attraverso l’installazione di sistemi di segnalazione alternativi e ridondanti, da affiancare a quelli esistenti”.

La delibera approvata dalla giunta è stata proposta dall’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini il quale ha dichiarato: “abbiamo cercato di dare una mano alle piccole imprese, che in questo periodo difficile si vedono costrette ad investire ulteriormente nella sicurezza per garantire la continuità produttiva. Come ci è stato manifestato dalle associazioni di categoria e dalle istituzioni aretine, i furti ai danni delle aziende orafe hanno infatti subito, a partire dal 2010, un forte aumento, tanto da rendere necessaria la costituzione di un tavolo per la sicurezza, di cui fanno parte anche le forze dell’ordine. Grazie al contributo della Regione anche le imprese piccole e piccolissime potranno affrontare le spese, particolarmente onerose, per l’installazione di nuovi sistemi di allarme, mettendosi così in sicurezza”.

A breve verrà pubblicato il bando che renderà operative le agevolazioni a fondo perduto. Le risorse a disposizione delle micro e piccole imprese per rendere più efficaci i propri sistemi di allarme saranno pari a 1milione di euro.

Condividi