Donne e politica: dall’ONU l-input all-Italia per la parita

onu

Donne e politica: dall’ONU l’input all’Italia per la parità

Onu chiede collaborazione per il nuovo accordo di cooperazione con IPU. L’Italia assolve all’impegno con l’organizzazione mondiale dei Parlamenti…

 

 

 

 

L’ONU ha chiesto un nuovo accordo di cooperazione per migliorare ulteriormente il proprio impegno con IPU, organizzazione mondiale dei parlamenti, sulle questioni globali fondamentali relative alla pace, sviluppo, diritti umani e democrazia, in particolare per quanto concerne le pari opportunità concesse alle donne in ambito politico.

In una risoluzione adottata dalla Assemblea generale dell’ONU il 19 maggio, gli Stati membri hanno sottolineato che il nuovo accordo dovrebbe riflettere i progressi compiuti negli ultimi 20 anni, grazie a questa partnership, e consolidare il proprio posizionamento. In un documento sostanziale e lungimirante, gli Stati membri sottoscrivono di accettare il lavoro di IPU di perseguire un impegno più sistematico con le Nazioni Unite e di evidenziare il coinvolgimento attivo dell’Organizzazione nel fornire input al programma di sviluppo post-2015.  

Sponsorizzata da 87 Paesi, la risoluzione – Interazione tra le Nazioni Unite, i parlamenti nazionali e IPU – incoraggia IPU a continuare a facilitare una componente parlamentare alle principali conferenze ONU portando un punto di vista legislativo per colloqui globali e negoziati.  

 

riunioneLa sede delle Nazioni Unite a New York, sarà palcoscenico della quarta Conferenza dei Presidenti del Parlamento il prossimo anno, proprio in vista del vertice delle Nazioni Unite per segnare l’inizio di una nuova era di sviluppo sostenibile.  «La Conferenza dei relatori offrirà un’occasione d’oro per galvanizzare la volontà politica per la nuova agenda globale e più in generale per le nostre due comunità – Governi e Parlamenti – di aderire mani verso il raggiungimento dei nostri obiettivi comuni» ha detto Abdelwahad Radi, presidente IPU, all’Assemblea Generale. Per contribuire ad informare i parlamentari, è stato prodotta una breve brochure che titola così: “La governance democratica come obiettivo per il mondo: un invito all’azione con IPU”.

 

Anche l’Italia aderisce alla Campagna, da parte di parlamentari di tutto il mondo, per la Creazione di un’ONU  più democratica. Una presa di posizione che mostra quanto si stia diffondendo quella volontà politica necessaria per costruire un nuovo ordine internazionale giusto, pacifico e democratico. In particolare, l’Italia si aggiunge al dibattito sulla democrazia paritaria e si allinea con IPU nell’impegno a garantire che le donne – la metà della popolazione mondiale – siano in grado di partecipare ugualmente alla politica.  

Noemi Roccatani