Start Cup Umbria 2012

Start Cup Umbria 2012

 

Prorogata al 30 luglio l’iscrizione alla competizione tra idee imprenditoriali innovative nate dalla ricerca universitaria. La Start Cup è organizzata dall’Università degli studi di Perugia ed è diretta ai “cervelli” di tutt’Italia

I vincitori di questa competizione saranno ammessi al Premio Nazionale per l’Innovazione, inoltre riceveranno premi in denaro del valore di migliaia di euro.

L’Università degli studi di Perugia ha diramato il comunicato sulla proroga dal 15 luglio al 30 luglio 2012 per partecipare alla Start Cup Umbria 2012. La decisione è stata presa dal Direttore del Premio nazionale per l’Innovazione, professor Loris L. M. Nadotti, il quale ha comunque mantenuto invariato il termine per presentare i Business Plan definitivi al 10 ottobre 2012.
Infatti i tre vincitori della Start Cup potranno accedere di diritto alla fase nazionale della Business Plan Competition, il Premio Nazionale per l’Innovazione 2012, che si terrà a Bari nel prossimo novembre.
Sempre ai tre vincitori, verranno assegnati i seguenti premi in denaro:
–    4.000 euro alla migliore idea d’impresa;
–    2.000 euro al secondo classificato
–    1.500 euro al terzo classificato.

Per partecipare alla Start Cup Umbria 2012 occorre presentare idee imprenditoriali elaborate da una o più persone fisiche, anche insieme a persone giuridiche, organizzate in un gruppo di partecipanti. Ogni gruppo dovrà indicare un referente e un indirizzo e-mail, a cui saranno inviate tutte le comunicazioni degli Organi al gruppo. L’idea imprenditoriale deve avere contenuto innovativo, in qualsiasi campo e indipendentemente dal suo stadio di sviluppo, purché frutto del lavoro originale del gruppo.

Ogni gruppo deve essere rappresentato da una persona fisica, il proponente, che deve far parte di una delle seguenti categoria:
– docenti e/o ricercatori afferenti all’Università Promotrice;
– dipendenti appartenenti al ruolo del personale tecnico amministrativo dell’Università Promotrice;
– dottorandi, specializzandi, titolari di assegni di studio e di ricerca e titolari di borse di studio di qualsiasi tipo destinate alla permanenza di giovani ricercatori presso le strutture di ricerca dell’Università Promotrice;
–  laureati, specializzati e dottori di ricerca e studenti impegnati in un’attività di ricerca, certificata dall’Università Promotrice.

Ogni proponente può partecipare con una sola idea di impresa e non può fare parte di più di un gruppo. Inoltre, non si può partecipare nuovamente con un’idea che abbia già partecipato a una precedente edizione della Start Cup o che stia partecipando a qualche altra competizione.

I proponenti, al momento dell’iscrizione, dovranno specificare il settore di appartenenza del progetto presentato scegliendo tra questi quattro settori: Life Sciences; ICT & Social Innovation; Agro-food & Cleantech; Industrial.

Scopo dell’iniziativa è sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica finalizzata allo sviluppo economico ma anche diffondere la cultura d’impresa nell’ambiente accademico. Si tratta di una competizione tra idee imprenditoriali che offre a tutti i partecipanti “occasioni di formazione,
opportunità di contatti professionali ed incontri di divulgazione della cultura d’impresa, al fine di aiutare aspiranti imprenditori a dare concretezza alle proprie idee, mettendoli in condizione di affrontare adeguatamente la fase di start up di una nuova impresa”.

Le idee dovranno essere formalizzate in un Business Plan, ovvero un documento che fornisca una descrizione dettagliata ed approfondita del progetto d’impresa secondo il regolamento allegato all’articolo. Alleghiamo all’articolo anche l’allegato 1, relativo alla dichiarazione d’intenti per realizzare l’idea imprenditoriale presentata.

All.

pdf Regolamento-StartCup.pdf

pdf All.1-Dichiarazione d’impegno.pdf

(Nelle foto alcuni momenti della premiazione dello scorso anno)