BTO: la Borsa del Turismo Online

sara-nocentini

sara-nocentiniIn programma per il 2 e 3 dicembre a Firenze, la Fiera-Congresso delle aziende del settore, proiettate verso il futuro grazie alle nuove possibilità offerte dalla tecnologia mobile e non solo

di Lisa Baracchi

Chi viaggia prenota ormai quasi sempre online e se non lo fa prima della prenotazione offline ha sicuramente letto i racconti dei viaggi in rete o cercato contatti e guide sul web. Di questo e di 125 temi, a cui sono dedicati altrettanti eventi, si parlerà nella due giorni della Bto di Firenze, la borsa del turismo online, il 2 e il 3 dicembre in programma alla Fortezza da Basso. Quest’anno sono aumentati del 26% gli stand delle aziende del settore presenti alla fiera-congresso e si stima che anche i biglietti già acquistati siano il 50% in più dello scorso anno (per un totale di 9 mila circa).

Ma la crescente importanza del turismo sul web è confermata soprattutto dalle interviste e dalle ricerche che saranno mostrate in fiera. Tante le nuove tendenze, dalla scelta del soggiorno in appartamento (non più una moda ma un modo di fare vacanza) fino alla conferma dell’“esplosione” del mobile, ovvero le applicazioni e l’investimento su siti pensati per tablet tanto che aziende come Kayak non sviluppano più applicazioni per pc, ma solo per le piattaforme mobili che sono il vero compagno di viaggio del turista contemporaneo, come racconta Giancarlo Carniani, direttore scientifico e responsabile del concept artistico della Bto.

«Abbiamo sempre anticipato le tendenze del turismo. La Bto è ormai il punto di riferimento europeo nel turismo online, con la centro l’innovazione che serve alle imprese per confrontarsi con il mercato del turismo. È molto più di un convegno» spiega Alberto Peruzzini di Toscana promozione, la spa della Regione che si occupa di internazionalizzazione e sviluppo e che ha organizzato l’evento assieme a Regione Toscana e Promofirenze della Camera di commercio fiorentina.

Gli operatori presenti sono aziende del calibro di Trivago, Kayak, TripAdvisor, Skyscanner, Expedia, Emirates, Uber, Homeway ma anche Booking.com.
Tra le novità da non perdere ad esempio c’è l’intervista al fondatore di TripAdvisor Steve Kaufer, dove viene svelato il prossimo futuro del sito, ma anche l’intervento di Andrea D’Amico, a capo della divisione italiana di Booking.com, il sito leader mondiale nella prenotazione delle strutture recettive. E ancora l’intervista di Riccardo Luna ad Alex Bellini, l’avventuriero che ha attraversato l’oceano in solitaria che arriva a BTO con la barca a remi di 7 metri con cui ha percorso 35mila chilometri. Tra gli ospiti invece si saranno il ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini, e Paolo Barberis, consigliere del primo ministro Renzi per l’Agenda digitale, come anche Philip Wolf, Founder PhoCusWright.

«Il turismo online è ormai sicuramente un settore strategico» dice l’assessore regionale al turismo, Sara Nocentini «e la Bto è una borsa dove non si compra e non si vende, è una borsa delle idee, dove si affrontano le prospettive future del turismo insieme all’analisi degli strumenti indispensabili per costruire le strategie vincenti per il futuro».