Il riscatto femminile passa anche per l’innovazione

premiazione

Il riscatto femminile passa anche per l’innovazione

A una cooperativa sociale italiana femminile il primo premio dell’European Social Innovation Competition. Il progetto vincitore è stato pensato per incentivare l’occupazione femminile in contesti particolarmente svantaggiati e si rivolge in particolare a donne vittime di abusi e violenza…

 

 

 

 

 

Il premio lanciato dalla Commissione Europea  per stimolare lo sviluppo di soluzione innovative per combattere la crisi occupazionale ha visto vincitore, su 1.200 progetti presentati, quello della Cooperativa sociale Quid, di Verona, appartenente alla Legacoop Veneto e presieduta dalla giovanissima Anna Fiscale. La cerimonia di premiazione si è tenuta a Bruxelles lo scorso 20 maggio e a premiare personalmente la presidente della cooperativa è stato Michel Bernier, il Commissario europeo ai Mercati interni e servizi finanziari.

anna-fiscale-e-lodovico-mantoan

La Commissione Europea darà alla Cooperativa un contributo di 30.000 euro a fondo perduto per premiare l’iniziativa che si è voluta intitolare proprio Quid, come la stessa cooperativa sociale, a indicare “quel qualcosa in più” (dal latino). Il suo core business è la rivalorizzazione dei capi di abbigliamento tramite modifiche sartoriali artigianali. Si tratta di procedere al recupero mirato delle rimanenze tessili più pregiate proveniente da una rete di marchi partner di eccellenza. Fornitori esclusivi dei tessuti che verranno utilizzati sono esclusivamente i migliori marchi del Made in Italy che così possono risolvere il problema delle giacenze di magazzino.

Dalle giacenze di magazzino lavorate dalle artigiane di Quid verranno prodotte così alcune collezioni di maglieria casual-chic in edizioni limitate, con un design unico ad alto valore etico, sociale ed ambientale.

A realizzare i capi sono quindici donne con un passato di fragilità che in questo modo costruiranno il proprio riscatto sociale. Quid, con questa soluzione innovativa, punta a diventare il fornitore esclusivo di linee etiche ed ecologiche per i migliori marchi italiani etici, ovvero quelli che intendono impegnarsi nella protezione dell’ambiente e nella realizzazione di una società più giusta.

 

“Sin dall’inizio” ha dichiarato Anna Fiscale “ci siamo dati come mission quella di lavorare localmente mantenendo però un respiro globale. Questo premio, che ci riconosce innovatori a livello europeo, significa che abbiamo centrato l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Si tratta di un risultato eccezionale, considerato che il progetto Quid esiste da poco più di un anno. Ci ripaga di tutta la di fatica, la pazienza, e del continuo fare e disfare piani per seguire il nostro sogno: rendere la moda – con il suo messaggio di bellezza e armonia – uno strumento di cambiamento sociale e duraturo attraverso il lavoro”.