Italian Food Experience

cacio-toscano

Un bando per selezionare 40 imprese laziali del settore Food & Beverage da avviare al mercato internazionale USA. Un progetto di internazionalizzazione altamente innovativo per le eccellenze agroalimentari italiane di regione in regione

Il progetto Italian Food Experience ha l’obiettivo di promuovere i sistemi produttivi regionali e le filiere ad essi connesse, agevolando l’aggregazione e la cooperazione di imprese della stessa filiera, accompagnandole in un percorso di ricerca di nuovi mercati di sbocco. Grazie ad esso, le aziende del settore agroalimentare possono seguire un percorso di internazionalizzazione con il supporto della promozione e della commercializzazione dei propri prodotti. Questa iniziativa in particolare viene co-finanziata da un bando regionale rivolto alle imprese del Lazio per supportare e promuovere il sistema produttivo territoriale.

Parliamo di cofinanziamento in quanto una parte delle spese resta comunque a carico delle imprese ed è pari a 3.600 euro (l’IVA è esentata). Questo costo – omnicomprensivo – comprende:

  • analisi e valutazione iniziale dell’azienda e dei prodotti esportabili;
  • inserimento dei prodotti selezionati in appositi cataloghi digitali e cartacei con traduzione in lingua inglese e selezione, con il supporto delle aziende, del materiale fotografico e di comunicazione già disponibile;
  • realizzazione di appositi supporti digitali e cartacei per la comunicazione collettivi (videoclip, flyer, brochure, ecc.);
  • supporto per l’effettuazione delle pratiche doganali e di importazione dei prodotti e per l’ottenimento delle necessarie certificazioni;
  • supporto per l’invio delle campionature necessarie agli eventi promozionali;
  • supporto nella negoziazione attiva di contratti di importazione e distribuzione e rappresentanza commerciale in loco;
  • partecipazione di aziende/prodotti all’interno degli eventi b2b di natura promozionale e commerciale in territorio USA;
  • partecipazione di aziende/prodotti all’interno delle manifestazioni fieristiche previste nel programma in territorio USA;
  • inserimento dei prodotti all’interno di eventuali show room in territorio USA;
  • inserimento dei prodotti all’interno di corner espositivi in territorio USA;
  • custodia delle campionature in territorio USA;
  • supporto organizzativo continuo.

Le imprese che sono interessate ad aderire dovranno compilare il form sulla pagina dedicata confartigianatolazio.it/pagina/bandousa entro il 31 ottobre 2015.
Le imprese ammesse dovranno effettuare il 50% del pagamento all’atto della conferma di partecipazione all’iniziativa, che avverrà attraverso la sottoscrizione di una apposita convenzione/contratto e il saldo dovrà avvenire entro il 20 dicembre 2015.

Le attività che vengono effettuate a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese prescelte hanno lo scopo di far loro raggiungere un risultato economico tangibile in un arco temporale contenuto iniziando un percorso di internazionalizzazione nei confronti di un mercato di oltre 330 milioni di consumatori con una propensione all’acquisto di prodotti artigianali e di qualità superiore alla media molto elevata; un mercato che ad oggi prevede degli sbarramenti all’ingresso fatti da normative, certificazioni e procedure complesse che soltanto attraverso l’attivazione di partnership strutturate sul territorio e attraverso lo sviluppo di competenze specifiche possono essere superate.

Riportiamo di seguito una sintesi delle iniziative previste dal programma:

  • Attività di selezione e scouting iniziale delle aziende e relativi prodotti con identificazione delle strutture ritenute in grado di affrontare il mercato americano. Non ci sono limiti minimi di fatturato o di dimensionamento aziendale ma bensì i parametri che verranno presi in considerazioni riguardano la tipologia di prodotto, il rapporto qualità prezzo e la predisposizione dell’azienda ad avviare un percorso di internazionalizzazione in modo professionale e continuativo.
  • Supporto per assolvere tutte le formalità rispetto alle policy di compliance legate ai processi di importazione in USA attraverso la creazione di un “bollino di conformità” con cui contraddistinguere i prodotti appartenenti al percorso previsto nel progetto, supervisionando tutte le pratiche amministrative per l’ottenimento delle necessarie certificazioni per il mercato statunitense nelle varie categorie merceologiche
  • Realizzazione di un programma di degustazione e promozione sul territorio USA all’interno di specifici centri di interesse commerciale che verranno dettagliati nel corso del progetto, nel quale verranno esposti, promossi e degustati i prodotti a disposizione di buyer e distributori. Tali iniziative saranno inizialmente gestite attraverso un calendario di eventi pianificato tra fine 2015 e inizio 2016 per poi avere come obiettivo finale quello di una apertura di un vero e proprio show room permanente;
  • L’esposizione e la commercializzazione in un primo canale commerciale già attivo nel settore retail supermarket gourmet.
  • L’organizzazione di un incoming promozionale dedicato a buyer e distributori USA in territorio italiano con un evento di presentazione e promozione delle referenze alimentari per raccogliere l’interesse sui prodotti della filiera agro-alimentare laziale organizzato attraverso una serie di inviti rivolti ad alcuni dei più importanti distributori statunitensi mirati ad ottenere la loro presenza in loco con esposizione e degustazione dei prodotti.
  • La partecipazione collettiva a due Fiere di settore dedicate agli operatori economici i cui dettagli verranno indicati nel corso del progetto.
  • La creazione di una piattaforma telematica di e-commerce con due diverse finalità: che sia a supporto degli ordinativi b2b e che abbia una sua versione per il mercato consumer a supporto della commercializzazione per il mercato on line.

Le imprese partecipanti avranno la facoltà di decidere se partecipare fisicamente e personalmente alle varie iniziative in territorio USA poiché non vi sono obbligate. Sarà comunque cura del team commerciale di progetto rappresentarle per tutte le attività previste e fino alla conclusione del contratto. Infatti, il costo di adesione non comprende esplicitamente costi di viaggio e alloggio delle persone rappresentanti le imprese, i costi di trasporto, dazi ed eventuali imposte per l’importazione e certificazione delle campionature. Tutte le attività sopra specificate, fino alla stipula vera e propria dei contratti di distribuzione e/o importazione, verranno supportate e coordinate da una struttura specializzata in internazionalizzazione partner ufficiale del progetto.

Per ogni eventuale richiesta di chiarimento è attivo un indirizzo mail dedicato bandousa@confartigianatolazio.it. 
Si può anche contattare la segreteria operativa di Confartigianato Imprese Lazio. Sono referenti: la dott.ssa Marta Sugamele tel. 06.32609788 – 342.8724124 e la dott.ssa Mariaelena Viggiano tel. 06.5915441. In alternativa, si può contattare la Unicoop Lazio nella persona del dott. Pierpaolo Pinto tel. 06.44250205 – 335.7001980.

Perché Confartigianato Lazio e Unicoop Lazio? Perché sono state queste due organizzazioni a presentare alla Regione Lazio, all’interno dell’Avviso pubblico per Proposte progettuali per la promozione del sistema produttivo regionale, questo progetto per l’internazionalizzazione delle imprese laziali nel settore Agroalimentare finalizzato alla promozione e distribuzione dei prodotti di eccellenza sul mercato degli Stati Uniti d’America all’interno del Programma nazionale intitolato “Italian Food Experience”.
Il progetto è stato valutato positivamente e co-finanziato tramite Lazio Innova.
Ora dunque il programma di iniziative volte a diffondere la conoscenza dei prodotti di eccellenza della regione Lazio, a promuoverli e ad avviare la distribuzione e la vendita in modo coordinato e sistemico sul mercato americano è pronto a partire, grazie al supporto operativo di una struttura specializzata in internazionalizzazione di imprese italiane che già opera fattivamente su diversi mercati internazionali e che accompagnerà passo dopo passo le imprese aderenti, coordinandone tutte le iniziative commerciali e promozionali.

(D.M.)