Fisco e norme Imprenditoria

La strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale

Completato il lavoro degli esperti incaricati dal MiSE e ora la strategia italiana per l’Intelligenza artificiale è online e si possono sviluppare le nuove tecnologie emergenti

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il documento definitivo con le proposte per la “Strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale”. Il lavoro del gruppo di esperti selezionati è giunto al termine. Era iniziato lo scorso anno (http://www.donnainaffari.it/2019/01/intelligenza-artificiale-e-blockchain/) ed aveva coinvolto tutta la cittadinanza, grazie a una consultazione pubblica che ha portato al recepimento delle osservazioni pervenute.

Il piano strategico sulle tecnologie emergenti
Lo sviluppo delle tecnologie emergenti è uno dei punti al centro dell’azione portata avanti dal Ministro Patuanelli per favorire l’innovazione e la competitività delle imprese, che pone l’Italia all’avanguardia nella trasformazione digitale dei processi produttivi, garantendo anche la tutela occupazionale, sociale e ambientale. E ora “la pubblicazione di questo ambizioso piano strategico, tra i più completi al mondo per visione, suggerisce un uso inedito e responsabile dell’Intelligenza Artificiale indicando la via per un salto verso nuovi livelli di efficienza e sostenibilità per le imprese” dichiara il Sottosegretario Mirella Liuzzi. “L’obiettivo è quello di raccogliere i benefici che l’AI può apportare al Paese, con un approccio che integri tecnologia e sviluppo sostenibile e metta sempre al centro l’individuo e il suo contesto”.
D’altro canto “l’intelligenza artificiale è una delle grandi sfide per il nostro sistema produttivo” aggiunge il Sottosegretario Gian Paolo Manzella. “Passa anche da qui la competitività di domani e grazie a questo documento il Governo ha idee e proposte per mettere l’Italia sulla strada giusta in questa trasformazione”.

La strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale come base di partenza
La strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale rappresenta – spiega il Sottosegretario Manzella – “un’ottima base per definire nei prossimi mesi una policy all’avanguardia”. E in effetti il documento pubblicato (https://www.mise.gov.it/images/stories/documenti/Proposte_per_una_Strategia_italiana_AI.pdf) sarà alla base alla base della definizione della strategia italiana nell’ambito del Piano Coordinato europeo.

La struttura della strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale
La strategia è strutturata in tre parti: la prima è dedicata all’analisi del mercato globale, europeo e nazionale dell’Intelligenza Artificiale; la seconda descrive gli elementi fondamentali della strategia; la terza approfondisce la governance proposta per l’AI italiana e propone alcune raccomandazioni per l’implementazione, il monitoraggio e la comunicazione della strategia nazionale in tema di intelligenza artificiale. La vision è quella che vede al centro l’uomo proiettato verso uno sviluppo sostenibile.

Potrebbe interessarti