15 milioni per riqualificare insediamenti produttivi nuovi o già esistenti

bando 15 milioni toscana, ass. Simoncini

15 milioni per riqualificare insediamenti produttivi nuovi o già esistenti

In Toscana un bando rivolto a enti pubblici, consorzi e società pubblico-private. Tra gli interventi finanziabili anche opere di urbanizzazione, sistemazione del verde, viabilità e parcheggi, presidi sanitari e di primo soccorso

Riqualificare aree destinate a insediamenti produttivi già esistenti o di nuova progettazione: è questo l’obiettivo del bando che la Regione Toscana finanzia con 15,7 milioni di euro di fondi comunitari. Scadenza del bando, il 2 luglio 2012

Intervista a Gianfranco Simoncini
Ass. Lavoro,Formazione,Att.Prod. Reg.Toscana

Se non si vede il video è necessario aggiornare o installare flash

flashlogo

Il bando si rivolge alle imprese in forma indiretta ma significativa: i fondi saranno stanziati infatti per finanziare interventi proposti da Comuni, Province e Comunità montane, enti pubblici, consorzi di enti pubblici, Università e centri di ricerca, consorzi e società miste pubblico-private, fondazioni a totale composizione pubblica. I progetti dovranno riguardare la realizzazione e la riqualificazione di aree industriali da destinare a piccole e medie imprese dell’industria, dell’artigianato e dei servizi.
In particolare, le attività di riqualificazione ambientale potranno essere, per esempio, opere di urbanizzazione, sistemazione del verde, di viabilità, parcheggi, collegamenti su rotaia, presidi sanitari e di primo soccorso, stazioni di rifornimento e depuratori. Opere importanti che possono cambiare radicalmente e in positivo l’aspetto di un ambiente, renderlo più vivibile non solo a livello produttivo. Un modo per garantire, oltre alla competitività del sistema produttivo, anche la salvaguardia dell’ambiente, della salute e della sicurezza di chi in quei luoghi lavora.

Il bando presentato di recente “si inserisce nel quadro delle misure che la Regione sta mettendo in campo, in linea con il nuovo Piano regionale di sviluppo, per la crescita del sistema produttivo toscano e il riposizionamento competitivo delle imprese. Uno sforzo che nei primi tre mesi del 2012 si è tradotto in un investimento in risorse di oltre 110 milioni” ha detto l’Assessore regionale a Lavoro, Formazione e Attività produttive della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini. Ascolta l’intervista!

 

Alcune note tecniche sul bando (allegato a fondo pagina)

Avranno punteggi maggiori gli interventi collegati al completamento di aree esistenti rispetto all’ampliamento o alla realizzazione di nuove aree. I fondi, che sfiorano i 15,7 milioni saranno destinati ad aree localizzate all’interno del territorio regionale, con una riserva finanziaria fino al 15% per i territori dei comuni montani.

Le domande di contributo dovranno essere redatte prima on line e poi spedite in formato cartaceo alla Regione Toscana. Relativamente alla domanda online, si potrà inoltrare la modulistica richiesta, sul sito dedicato della Regione Toscana https://sviluppo.toscana.it/fipro1 a partire dal 10 aprile. Una volta concluso l’iter online, le domande dovranno essere stampate, timbrate e sottoscritte in ogni pagina dai soggetti richiedenti e spedite, complete della documentazione obbligatoria prevista, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno a:

Regione Toscana
D.G. Competitività del sistema regionale e Sviluppo delle competenze
“Settore infrastrutture e Servizi alle imprese”
Via di Novoli, 26 – 50127, Firenze.

Le domande di agevolazioni dovranno giungere alla Regione entro il 2 luglio 2012.

Agnese Fedeli

Allegati

pdf bando per la riqualificazione ambientale.pdf